Il Teatro alla Scala apre le porte “virtuali”

Il Teatro alla Scala apre le porte “virtuali”

La redazione di FAM@ ha deciso di scrivere circa l’innovativa piattaforma Google Arts&Culture per informare i lettori sulle incredibili funzioni offerte e, solo dopo qualche giorno la pubblicazione del nostro articolo, riceviamo questa grande novità: anche la Scala approda sulla piattaforma!

Il Teatro La Scala di Milano, per i milanesi ma non solo, rappresenta una vera e propria istituzione. Anni di bellezza, storia e cultura racchiusi in un gioiello che non tutti hanno la possibilità di visitare.

Oggi, invece, puoi sederti in prima fila al centro per ammirarne le meraviglie o per goderti un concerto. Grazie al suo sbarco sulla piattaforma di Google Arts & Culture, la Scala svela alcuni delle sue chicche e curiosità piu’ preziose.

È possibile guardare le prove, ammirare i costumi da vicino, salire sul palcoscenico e assistere a delle vere e proprie performance. Consiglio vivamente di fare il tour guidato del palcoscenico e dell’auditorium per apprezzare i dettagli e conoscere curiose informazioni sulla storia.

(https://artsandculture.google.com/story/la-platea-e-il-palcoscenico/RQJiR2PTQEz6Lw).

Il teatro ha deciso di celebrare questa novità con 92 artisti (di cui 6 solisti, 26 coristi e 60 strumentisti), inaugurando un concerto completamente fruibile online. Una performace tratta dal Simon Boccanegra di Giuseppe Verdi, che dà voce alla resilienza e che ben si adatta al periodo in cui stiamo vivendo. (https://artsandculture.google.com/project/la-scala-theatre).

Potrete inoltre visionare gli spartiti dei grandissimi Maestri come Verdi, Beethoven, Mozart, Rossini e altri grazie alla funzione “Zoon nelle note”. Per gli appassionati di musica e non solo, sicuramente un’occasione da non perdere!

Martina ARTE FAM@
Martina ARTE FAM@
No Comments

Post a Comment

Comment
Name
Email
Nome Scuola